Servizi

Mission Vision Strategy (MVS) »

Definire un’identità chiara e distintiva in coerenza con una strategia convincente e condivisa che rafforzi la leadership, accresca il senso di appartenenza e allinei correttamente le aspettative degli stakeholder nei confronti dell’organizzazione.

Performance management e controllo strategico »

Supportare decisioni consapevoli e verificarne in modo non autoreferenziale gli effetti interni ed esterni.
Rafforzare le competenze di programmazione e controllo.
Costruire obiettivi chiari e misurabili, collegati a un sistema di monitoraggio multidimensionale, affidabile e condiviso.
Introdurre il controllo strategico obbligatorio da gennaio 2015 per gli Enti Locali al di sopra dei 15.000 abitanti (ex art. 147/ter TUEL).

Software PerformPA »

Infrastrutturare un metodo di programmazione, controllo e valutazione delle performance (DL 150/2009) tramite un software gestionale per semplificare e integrare:

– i processi di programmazione, controllo, valutazione organizzativa e individuale
– la rendicontazione di scelte, attività e risultati dell’organizzazione,
– i diversi sistemi informativi.

CSR management »

Accrescere vantaggio competitivo e brand reputation, qualificare la relazione con gli stakeholder, innovare il modello di business e i processi lungo tutta la catena del valore, in una logica di sostenibilità. Sviluppare pratiche e strumenti di CSR coerenti con le strategie aziendali e le politiche di marketing, integrati ai sistemi di gestione Qualità, Sicurezza e Ambiente e di rinforzo alla dimensione della Trasparenza e della Legalità.

Riorganizzazione e integrazione tra servizi e strutture »

Ridisegnare assetti organizzativi e di governance, riprogettare e semplificare i processi, ripensare in modo condiviso la mappa delle responsabilità per motivare le persone e rendere la struttura organizzativa più funzionale al raggiungimento delle priorità strategiche.

Codice Etico e 231 (Responsabilità Amministrativa Società) »

Rafforzare la condivisione e l’interiorizzazione del sistema valoriale dell’organizzazione in modo che orienti i comportamenti ai diversi livelli dell’organizzazione e stabilisca un legame virtuoso tra responsabilità individuale, organizzativa e sociale. Trasformare la compliance normativa in un’occasione di riflessione e crescita con una forte ricaduta strategica.

Bilancio Sociale o di Sostenibilità (BS) e nuove forme di reporting »

Rendersi conto e dare conto del sensum – significato e direzione – delle scelte, dell’impiego di risorse, delle attività e dei risultati dell’organizzazione, costruendo
con gli stakeholder un dialogo informato e consapevole sull’attuazione del disegno strategico e gli effetti sociali, economici e ambientali prodotti.

Il BS può essere efficacemente adottato anche da organizzazioni complesse di livello nazionale e da sistemi multi-ente per offrire una vista unitaria e “consolidata” del lavoro svolto. Può essere integrato con l‘informativa contabile (Integrated report) e utilizzato anche per rendicontare politiche specifiche: di genere, di sussidiarietà, di partecipazione, riforme o progetti di particolare rilevanza.

Bilancio di metà mandato e fine mandato »

Rappresentare il lavoro svolto durante il mandato, verificare la corrispondenza tra impegni assunti, risultati e cambiamenti prodotti, evidenziare quanto realizzato in aggiunta e motivare eventuali scostamenti. Il Bilancio di fine mandato offre una base informativa ordinata, chiara e oggettiva per una valutazione consapevole dell’operato dell’organo politico rafforzando il consenso in vista della scadenza del mandato.

Se unito a un percorso di stakeholder dialogue permette di ottenere valutazioni consuntive e indicazioni programmatiche preziose per orientare le scelte e l’azione futura.

Rating e valutazione »

Valutare risultati ed effetti tramite sistemi costruiti sulle caratteristiche distintive dell’organizzazione, che coniughino scientificità e rigore metodologico nell’impostazione e chiarezza ed efficacia comunicativa nella restituzione.

Web Reporting »

Aumentare la valenza relazionale e partecipativa del BS. Comunicare in modo innovativo, interattivo e dinamico i contenuti più significativi per gli stakeholder tramite un portale tematico. Semplificare e velocizzare l’aggiornamento dei dati e alimentare una comunicazione diffusa, anche sui social.

Company profile »

Rafforzare posizionamento e visibilità tramite lo sviluppo di una comunicazione istituzionale efficace, in linea con la visione, il sistema di valori, la strategia e lo stile relazionale dell’organizzazione.

Il company profile ne valorizza i tratti identitari distintivi e l’offerta di servizi e prodotti.

Bilancio Partecipativo (BP) »

Rafforzare le relazioni verticali – tra amministratori e amministrati – e orizzontali – tra cittadini, coinvolgendo direttamente la comunità nelle scelte di spesa e investimento di una parte del bilancio di un Ente pubblico. Il BP attiva un percorso di ascolto dei bisogni e costruzione di proposte condivise per la Città che rafforza responsabilità civica e senso di appartenenza.

Stakeholder dialogue »

Favorire la conoscenza reciproca e un esame di realtà condiviso su bisogni, attese e percezioni degli stakeholder per orientare coerentemente le diverse fasi di gestione e comunicazione, aumentando efficacia, trasparenza, credibilità e consenso.

Citizen e Customer satisfaction »

Conoscere in una logica consuntiva e programmatica la qualità percepita e la soddisfazione dei cittadini-clienti in relazione a specifici servizi o prodotti o rispetto all’attività dell’organizzazione nel suo complesso.

Dicono di noi

  • Slide 1

    Andrea Orlandi

    Assessore al Bilancio
    del Comune di Rho

    Il Bilancio partecipativo è stato uno dei più bei progetti della mia storia politica. Refe ha dato un elevato valore aggiunto alla riuscita del progetto, anche grazie alla loro capacità di coinvolgere e motivare gli interni.

  • Slide 1

    Pier Attilio Superti

    Segretario Generale
    di ANCI Lombardia

    Refe ha una modalità interessante di interpretare il Bilancio sociale, ha la capacità di rappresentare e comunicare in modo chiaro e immediato concetti complessi e offre strumenti innovativi di crescita gestionale.

  • Slide 1

    Giancarlo Cecchinato

    Ex-Direttore Generale
    Fondazione IRPEA

    Il metodo del rendersi conto per rendere conto® si è dimostrato estremamente efficace, in un momento di trasformazione cruciale della Fondazione, per supportare la crescita interna e per migliorare la capacità di IRPEA di presentarsi ai principali interlocutori primi fra tutti utenti, familiari, loro rappresentanze e volontari.

  • Slide 1

    Luca Costi

    Segretario di
    Confartigianato Liguria

    Refe ha qualificato il nostro rating con un’impostazione scientifico-metodologica rigorosa unita alla capacità di comunicare in modo efficace, nei contenuti e nella forma. L’iniziativa ha avuto una forte eco ed ha rinforzato la relazione tra Confartigianato Liguria, base associativa e Amministrazione regionale.

Contatti

Piazza Luigi di Savoia, 22 Milano

+39 02 36567111

linkedin.com/company/refe...

 

P.IVA: 05123890963

© 2017 Refe Srl

Designed by Mediaticamente